martedì 4 agosto 2015

Bontà, bellezza e provvidenza


Re La Re La
Guardate gli uccelli del cielo:
 Re La Re 7
non hanno nè ansia nè affanno,
 Sol La Si
leggeri si alzano in volo
 Mi- 7 La7
e riempiono l’aria di canto.
 Re La Re La
Ma il Padre celeste li nutre,
 Re La Re 7
dà il cibo ad ogni vivente:
 Sol La Si
non lascia mancare il Suo amore.
 Sol La Re La7
Sia lode, sia gloria al Signor.



Guardate i gigli del campo, i fiori dei boschi e dei prati: non tessono i loro vestiti, non comprano i loro profumi. Ma il Padre celeste li veste, li copre di mille colori. Chi è pari, in bellezza, a quei fiori? Sia lode, sia gloria al Signor!

Guardate i campi di grano, guardate i grappoli d’uva: il pane e il vino saranno la mensa del popolo in festa. Il Padre celeste li cambia nel corpo e nel sangue di Cristo: mistero di fede e di amore. Sia lode, sia gloria al Signor!

Nessun commento:

Posta un commento